Il re Carlo non si considera un re custode un anno dopo la morte della regina Elisabetta

Il re Carlo non si considera un re custode dopo la morte della regina Elisabetta.

Dal momento della morte della regina Elizabeth un anno fa, re Charles è entrato nel suo ruolo di monarca britannico e ha fatto sapere che non è solo un governante provvisorio. Molti hanno supposto che Charles e la regina Camilla abbiano mantenuto la stabilità prima che il principe William prenda il controllo come sovrano regnante insieme a Kate Middleton.

Un informatore del palazzo ha rivelato recentemente a People che Charles e Camilla “forniranno la migliore piattaforma possibile per William e Kate per andare avanti”, ma Charles non si considera davvero un “re custode”.

“Sarà desideroso di lasciare il suo segno nel tempo che ha a disposizione e sostenere quelle cause brillanti che lo interessano, come l’ambiente, la sostenibilità, l’arte”, ha detto la fonte. “Non si entra in una posizione del genere con un’idea di quanto lunga o breve possa essere.”

Pool//Getty Images

Lo storico reale Robert Hardman ha anche detto a People che re Charles probabilmente non “godrà di molti giubilei, ma ha tutto il tempo per fare la differenza”.

Sebbene alcune tradizioni della regina Elizabeth siano state mantenute nel regno di Charles, lui ha adottato un approccio diverso su certe cose. Un esempio: durante il regno di Elizabeth, lei manteneva le distanze durante i saluti al pubblico e gli esperti reali hanno sottolineato che Charles è meno formale.

Un informatore anonimo del palazzo ha detto a People, “È sempre molto cordiale con le persone ed è curioso delle loro vite”, mentre la rispettata autrice reale Ingrid Seward ha aggiunto, “La sua capacità di coinvolgere tutti è un vero vantaggio. Ha dimostrato di essere l’uomo giusto al momento giusto”.

Max Mumby/Indigo//Getty Images

Per quanto riguarda il coinvolgimento di William e Kate, una fonte ha detto che mentre Charles “sta conducendo la strada”, il principe e la principessa del Galles sono “entrambi coinvolti nella presa di decisioni dietro le quinte”.

“Sono pronti e disponibili a fare il lavoro – e Kate ne fa parte molto”, ha detto una fonte anonima (che afferma anche di essere un’amica di Kate 👀).