Ecco il tuo primo sguardo al ritorno di Simone Biles alla ginnastica in vista delle Olimpiadi del 2024

Primo sguardo al ritorno di Simone Biles alla ginnastica per le Olimpiadi 2024

In anticipo sul Classic degli Stati Uniti di questo weekend presso Now Arena a Hoffman Estates, Illinois, Simone Biles è tornata alle parallele asimmetriche con un pubblico per la prima volta da quando si è allontanata dall’evento (e dalla competizione in generale) durante i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 (che si sono effettivamente tenuti nel 2021 a causa della pandemia di COVID-19). Le foto dell’allenamento mostravano Biles che si scaldava in una tuta bianca e si allenava alle parallele e ad altri attrezzi in un body rosso.

USA Gymnastics ha annunciato a giugno che Biles sarebbe tornata in competizione all’evento, che sarà trasmesso in televisione su Peacock e CNBC questo sabato alle 20:00 ET.

La pagina ufficiale X di NBC Olympics & Paralympics (la piattaforma precedentemente nota come Twitter) ha condiviso un video di Biles alle parallele asimmetriche, aggiungendo la didascalia “Vedete Simone VOLARE!” con un emoji di una capra per ovvie ragioni.

Dopo la notizia che sarebbe tornata in competizione con gli occhi puntati sulle prossime Olimpiadi del 2024 a Parigi, Biles è stata aperta sui social media riguardo alla priorità della sua salute mentale e ha condiviso di aver fatto “molta terapia”.

“Ho subito così tanto trauma, quindi poter lavorare su alcuni traumi e sulla guarigione è una benedizione”, ha scritto su Instagram il mese scorso, secondo People. Durante una sessione di domande e risposte che ha ospitato sulla piattaforma dei social media, Biles ha spiegato che le parallele asimmetriche si sarebbero rivelate una sfida e che aveva dovuto superare una paura iniziale di “ruotare”.

“Sono sempre le parallele asimmetriche… mentalmente e fisicamente, ma questa volta AMORE!!! Ruotare in qualsiasi evento”, ha scritto Biles sull’attrezzo che le ha causato più esitazione. “Principalmente perché quando si verificano i ‘twisties’ si va direttamente in palestra e si lavora su di essi. Ho preso più di un anno di pausa e POI sono tornata… Quindi, ero spaventata. Ma sto bene. Sto ruotando di nuovo. Nessun problema. Tutto è bene”.