Tutto ciò che c’è in questo paragrafo dovrebbe escludere Vivek Ramaswamy dalla carica di Presidente

Questo paragrafo esclude Vivek Ramaswamy dalla carica di Presidente

STEFANI REYNOLDS//Getty Images

Davvero, ora, se fossi l’ex presidente*, nessun insulto inteso, perché dovresti dibattere con questo gruppo di zoppi, storpi e ciechi, e con Chris Christie? Hai preoccupazioni legali urgenti in ogni direzione. Sei da qualche parte tra il 20 e il 40 percento nei sondaggi e, per essere completamente onesto, nessuna di queste persone ti ha ancora toccato. Tim Scott, Nikki Haley, Doug Burgum e Mike Pence non sono pari a Ron DeSantis, anche nello stato attuale di indebolimento di quest’ultimo. E poi c’è questo ragazzo che, sinceramente, parla come un pazzo. Da The Atlantic:

Ramaswamy non si considera un guerriero della cultura; insiste sul fatto che sta semplicemente dicendo la verità. Presenta le sue idee come verità autoevidenti, eterne. Gli ho chiesto se crede che le verità possano cambiare nel tempo. Ad esempio, cosa pensa del fatto che la maggior parte degli americani bianchi considerava una “verità” il fatto che i neri fossero geneticamente inferiori, che non fossero pienamente umani? “Non penso che sia vero”, ha detto. “È vero”, ho detto io. “Questo è in parte ciò che ha giustificato la schiavitù”. “Ma era una giustificazione, non una credenza”, ha detto lui. “Guarda gli imperatori – Settimio Severo a Roma. Era nero. Aveva la pelle scura. Vedevano la pelle scura come vediamo gli occhi scuri”.

Punto interessante, ma quale possibile rilevanza ha rispetto alla domanda posta? Ramaswamy sta sostenendo che le persone di Roma non erano prevenute perché hanno permesso a Severo di essere imperatore, come se avessero avuto una scelta? (Severo divenne imperatore nel metodo collaudato di sollevare un esercito e prendere il trono.) E dovrebbe discutere tutta questa cosa della giustificazione-credenza con Martin Luther.

Ecco dove è arrivato nella sua ricerca della verità. Ha intrigato il pubblico con l’idea che gli americani non conoscono “la verità su gennaio 6” e ha sostenuto che coloro che hanno assaltato il Campidoglio sono stati ingannati e “soppressi”. Sostiene che le persone che si identificano come transgender soffrono di un disturbo mentale: “Penso che ci sia qualcos’altro che va storto nella vita di quella persona, terribilmente storto”, ha detto. Chiama l’azione positiva basata sulla razza “un cancro” e promette di eliminarla “in ogni sfera della vita americana”. Appoggia l’utilizzo dell’esercito per proteggere le frontiere americane, negoziare un accordo che cederebbe un’enorme porzione dell’Ucraina alla Russia, e difendere Taiwan dall’aggressione cinese “solo fino al 2028”. La sua visione più grande potrebbe essere meglio descritta come l’inverso del New Deal di Franklin D. Roosevelt: una demolizione del governo federale – FBI, CDC, DOE, ATF, IRS – scomparso.

Non c’è una sola frase in quel paragrafo che non squalifichi questo ragazzo dal diventare presidente degli Stati Uniti.

Poi, improvvisamente, stava parlando dell’11 settembre. “Penso che sia legittimo chiedersi quanti poliziotti, quanti agenti federali, fossero sugli aerei che hanno colpito le Torri Gemelle. Forse la risposta è zero. Probabilmente è zero per quanto ne so, giusto? Non ho motivo di pensare che fosse diverso da zero. Ma se stiamo facendo una valutazione completa di ciò che è successo l’11 settembre, abbiamo una commissione sull’11 settembre, assolutamente dovrebbe essere una risposta che il pubblico conosce. Beh, se stiamo facendo una commissione sul gennaio 6, assolutamente, quelle dovrebbero essere domande a cui dovremmo arrivare in fondo”, ha detto. “Ecco le persone che erano armate. Ecco le persone disarmate”. Quale percentuale delle persone armate erano agenti federali dell’ordine pubblico? Penso che fosse probabilmente alta, in realtà. Giusto?”

Hai capito? Non sta dicendo che c’erano agenti federali sugli aerei. Sta solo ponendo domande. Non c’è una sola frase in quel paragrafo che non squalifichi questo ragazzo dal diventare il ragazzo sullo sgabello accanto.

(Dovrei menzionare qui che il compilatore di queste perle per The Atlantic era John Hendrickson, che era il gestore diurno di questa stessa taverna. Inoltre, dovresti comprare il suo libro.)

Voglio dire, onestamente, questo non è così lontano nel campo dell’amore da Marianne Williamson. È adornato con molta sicurezza da tecnobro e con una dose di coraggio da cervello-galattico, supportato da Wikirudizione e consegnato con un sorriso vincente, ma è comunque una trappola per ingenui, anche se mira a una classe di ingenui più istruiti. Questo è il meglio che hanno. Perché non preferiresti passare del tempo con i tuoi avvocati?