Sarah Burton sta lasciando Alexander McQueen dopo più di due decenni.

Sarah Burton lascia Alexander McQueen dopo più di 20 anni.

È la fine di un’era presso Alexander McQueen. Sarah Burton, che ha preso il controllo della casa di moda dopo la morte di Lee Aleander McQueen, ha annunciato che la sfilata di moda Primavera-Estate ’24 a Parigi segnerà la fine della sua “collaborazione” con il marchio. Ha lavorato insieme a McQueen per 14 anni ed è stata a capo del marchio dal suo passaggio.

Alcune delle creazioni più note di Burton per il marchio sono state il vestito da sposa di Kate Middleton, gli abiti per Lady Gaga e persino l’abbigliamento della ex first lady Michelle Obama. In una dichiarazione, ha menzionato di essere stata con il marchio per quasi trent’anni e che considera tutti lì famiglia. Il suo tempo a McQueen è stato contraddistinto da un’attenzione per una sartorialità affilata, l’incorporazione di elementi terrosi, motivi di rose e perline e decorazioni intricate insieme a abiti ariosi ed elementi scultorei.

“Sono così orgogliosa di tutto ciò che ho fatto e del mio incredibile team presso Alexander McQueen. Sono la mia famiglia e questa è stata la mia casa negli ultimi 26 anni. Voglio ringraziare François-Henri Pinault per aver creduto in me e per avermi offerto questa incredibile opportunità”, ha detto Burton in una dichiarazione rilasciata da McQueen. “Soprattutto voglio ringraziare Lee Alexander McQueen. Mi ha insegnato così tanto e gli sarò eternamente grata. Non vedo l’ora del futuro e del mio prossimo capitolo e porterò sempre con me questo periodo prezioso.”

“Sono immensamente grato a Sarah e desidero ringraziarla personalmente per il suo lavoro negli ultimi due decenni, prima accanto a Lee Alexander McQueen, dove il suo ruolo è stato determinante per il suo successo, e poi come Direttore Creativo dal 2010”, ha aggiunto François-Henri Pinault, presidente e CEO di Kering. “Attraverso la sua esperienza, sensibilità e talento, Sarah ha continuato a evolvere l’espressione artistica di questa iconica casa. Ha mantenuto e continuato l’eredità di Lee, l’attenzione per i dettagli e la visione unica, aggiungendo il suo tocco personale, altamente creativo.”

La casa di McQueen ha menzionato che una “nuova organizzazione creativa per la casa sarà annunciata a tempo debito”, ma non ha fornito altri dettagli su chi sostituirà Burton come direttore creativo dopo il suo ultimo saluto.