Naturalmente Clarence Thomas stava stringendo amicizia con i donatori Koch

Clarence Thomas stringeva amicizia con donatori Koch

Alex Wong//Getty Images

I bravi ragazzi di ProPublica hanno prodotto un altro capitolo della loro epica in corso, Clarence Thomas: Giustizia a Noleggio. Gli ospiti speciali di questa settimana: i fratelli Koch. A questo punto, è un miracolo che il Presidente della Corte Suprema John Roberts riesca anche ad entrare nel suo ufficio, considerando tutte le prove accumulate sulla sua soglia. A questo proposito, la Corte Suprema è molto simile alla casa di persone che vanno in vacanza per un lungo periodo e dimenticano di fermare la posta e i giornali. Tornano a casa e scoprono che non riescono ad aprire la porta d’ingresso e che la posta e il giornale erano segnali chiari per ladri e malintenzionati che lì c’era un bersaglio facile.

Durante il summit, il giudice ha partecipato a una cena privata per i donatori della rete. Thomas ha partecipato ad eventi per i donatori Koch almeno due volte nel corso degli anni, secondo interviste a tre ex dipendenti della rete e un importante donatore. Il giudice è stato invitato a parlare, hanno detto i membri del personale, nella speranza che tale accesso incoraggiasse i donatori a continuare a dare. Ciò mette Thomas in una posizione straordinaria di essere stato un’attrazione per la raccolta fondi di una rete che ha portato casi davanti alla Corte Suprema, incluso uno dei casi più attesi del prossimo mandato. Thomas non ha mai riportato il volo del 2018 a Palm Springs sul suo modulo di dichiarazione finanziaria annuale, una presunta violazione della legge federale che richiede ai giudici di segnalare la maggior parte dei regali. Un portavoce della rete Koch ha dichiarato che la rete non ha pagato per il jet privato. Dal momento che Thomas non lo ha dichiarato, non è chiaro chi abbia pagato.

Thomas ha partecipato almeno a una delle cene per i donatori di alto livello, secondo un donatore che ha partecipato e un ex membro del personale di alto livello della rete. “Questi donatori lo hanno trovato affascinante”, ha detto un altro ex dipendente senior, ricordando un’apparizione di Thomas in un summit in cui il giudice ha discusso della sua filosofia giudiziaria. “I donatori vogliono sentirsi speciali. Vogliono sentirsi parte di tutto questo.” Un ex membro del personale per la raccolta fondi della rete Koch ha detto che la relazione dell’organizzazione con Thomas era considerata un asset prezioso: “Offrire a un donatore di alto livello l’esperienza di incontrare qualcuno del genere, è enorme.”

Il rapporto di ProPublica mette l’associazione di lunga data di Thomas con i Koch nel contesto di una prossima decisione della Corte Suprema che potrebbe annullare Chevron v. NRDC, un precedente su cui gran parte dell’apparato regolamentare del governo federale dipende. Annullare Chevron è stato l’obiettivo principale dell’operazione Koch da decenni. Il record di Thomas al riguardo è… interessante. Raro, ma sempre più spiegabile.

Nel 2005, Thomas ha scritto l’opinione della maggioranza in un caso che ha ampliato le protezioni di Chevron per le agenzie governative. Dieci anni dopo, stava mettendo in discussione apertamente la dottrina. Poi nel 2020, Thomas ha rinnegato la sua stessa decisione precedente, scrivendo che aveva stabilito che la dottrina è incostituzionale dopo tutto – una rara inversione per un giudice con la reputazione di essere immutabile nelle sue opinioni.

Raro, ma sempre più spiegabile.

Charles P Pierce è l’autore di quattro libri, tra cui Idiot America, ed è un giornalista attivo dal 1976. Vive vicino a Boston e ha tre figli.