E così, la borsa Baguette è tornata

La Baguette è tornata

Quando Carrie Bradshaw è tornata in televisione nel revival di Sex and The City intitolato And Just Like That…, non abbiamo potuto fare a meno di chiederci se la sua borsa iconica, la Fendi Baguette, avrebbe fatto una comparsa. L’aspetto dell’icona di stile, che è passato dalla finzione alla vita reale, si è naturalmente evoluto nel corso degli anni, ma lo stesso vale per Carrie stessa. Fortunatamente, non è passato molto tempo prima che lo stile facesse un grande ritorno nell’armadio di Carrie, e queste apparizioni hanno scatenato una sorta di rinascita della Baguette tra gli acquirenti.

Ecco, ci sono numeri seri dietro la rinascita della Baguette: gli esperti di moda di Boohoo hanno recentemente scoperto che le ricerche per “borsa Baguette” su Pinterest da sole sono aumentate del 170%. Alcune di queste ricerche potrebbero essere dovute alla nostalgia, tuttavia alcuni fan di SATC che non sono cresciuti quando lo show è andato in onda originariamente alla fine degli anni ’90 e all’inizio degli anni 2000 potrebbero avvicinarsi a questi look, incluso il modello Baguette, per la prima volta. Quindi, se ti stai chiedendo cosa sia una borsa Baguette e perché sia considerato un accessorio iconico, permettici di spiegarti.

Cos’è una borsa Baguette?

Cara Benevenia, fondatrice e designer dell’omonima etichetta di borse di lusso, spiega che la Baguette è l’equivalente di portare sotto il braccio una baguette francese appena sfornata.

È una “piccola borsa morbida con una patta, una tracolla corta, dettagli ultra femminili e un omaggio giocoso al pane francese”, dice Benevenia a HotSamples. La borsa Baguette originale è stata progettata da Silvia Venturini Fendi, terza generazione di matriarche della dinastia Fendi, ed è stata introdotta sul mercato nel 1997. Al momento, Venturini Fendi era la direttrice creativa degli accessori del marchio di lusso e Karl Lagerfeld era il direttore artistico.

Carrie Bradshaw con una vera baguette in ‘Sex and the City’.

“Dopo la Seconda Guerra Mondiale, quando le cinque sorelle Fendi presero in mano la pelletteria e la pellicceria dei genitori, le borse in commercio all’epoca – anche se bellissime – erano rigide e scomode, come delle cartelle con manici”, spiega Benevenia. Un mezzo secolo dopo, quando le donne degli anni ’90 cercavano qualcosa di nuovo, la borsa Baguette Fendi offriva alle donne sia “prestigio che street cred”, secondo Benevenia.

La borsa Baguette Fendi in ‘Sex and The City’

La Fendi Baguette di Carrie Bradshaw in mostra durante la mostra “Bags: Inside Out” al Victoria and Albert Museum di Londra.

La Baguette ha avuto successo una volta che Carrie Bradshaw ha sfoggiato la borsa nell’illustre episodio di Sex and The City intitolato What Goes Around Comes Around. Nell’introduzione che Sarah Jessica Parker ha scritto per il libro di Rizzoli New York del 2012, Fendi Baguette, l’attrice ha rivelato che il contributo di Fendi allo show è stato un momento determinante sia per la serie che per la borsa stessa. “Una volta che Fendi ci ha prestato degli oggetti, tutti erano disposti a farlo”, ha scritto.

Certo, uno dei cameo più memorabili della Fendi Baguette ha visto Carrie essere derubata “da qualche parte a sud di Houston Street”. L’aggressore le ha chiesto di dargli la borsa, a cui Carrie ha risposto “è una Baguette” (e ci ha fatto tornare alla mente il momento in cui Cher Horowitz di Clueless ha detto al suo aggressore “Questo è un Alaïa” quando le è stato ordinato di mettersi a terra e rovinare il suo abito di designer nel processo). La Baguette in questione era di colore viola, con paillettes.

Ad oggi, la Baguette magenta brillante potrebbe essere la Fendi più nota di Carrie, ma era solo una delle tante borse che il personaggio avrebbe portato durante la serie: un modello in pelle marrone che la giornalista alla moda abbinava a un top rosso e jeans a vita bassa è un altro che viene in mente. Una Baguette rosa scintillante, un design floreale e un numero in pelle di serpente sono stati anche utilizzati nello show.

La borsa Baguette negli anni 2000

Grazie in gran parte all’influenza di Carrie Bradshaw, la Baguette è diventata l’accessorio di punta dei primi anni 2000. “Apri una qualsiasi rivista dell’epoca e sicuramente la vedrai al braccio di tutti, da Kate Moss a Maggie Rizer a Paris Hilton”, afferma la storica della moda Julie Ann Clauss, fondatrice di The Wardrobe, uno studio di archiviazione e conservazione. “Anche Liz Taylor aveva famosamente una collezione enorme di Baguette”. Inoltre, Sex and the City è stato solo l’inizio delle apparizioni della borsa in televisione; la borsa è apparsa anche in Gossip Girl, così come nella serie prequel di Sex and the City, The Carrie Diaries, con tutte le loro anacronistiche di moda. La Fendi ha continuato a lanciare la sua Baguette in una varietà di colori, tessuti e decorazioni. E sebbene sia sempre rimasta “in moda”, non era necessariamente di tendenza. Clauss attribuisce l’atemporalità della borsa alla sua “forma distintiva e facilità”, ma nota che la casa di lusso è maestra nel reinventare l’accessorio in modo che resti moderno e fresco. Un esempio di ciò, continua Clauss, è la sua riproposizione nel 2019. “[La Fendi le ha rese] ancora più funzionali: hanno cinghie aggiuntive che permettono di indossarle come tracolle, o addirittura come una pochette”.

Quanti anni ha la borsa Baguette?

Una Baguette abbinata a mini Baguette durante la celebrazione del 25º anniversario della Baguette di Fendi.

La Baguette ha festeggiato il suo 25º anniversario nel 2022. Per onorare l’accessorio e tutto il suo successo, la Fendi ha ospitato la prima sfilata di moda dedicata a una singola borsa durante la Settimana della Moda di New York. Ma le celebrazioni non si sono fermate qui: la Fendi ha anche collaborato con Parker per una collezione in edizione limitata di borse ispirate allo stile decorato che il suo personaggio ha reso famoso nella serie HBO. La capsule esclusiva includeva una Baguette con paillettes disponibile in viola, corallo, blu o giallo acido, con una placca personalizzabile con il logo FF.

La borsa Baguette nel 2023

Dopo il 25º anniversario della borsa, la Baguette ha avuto il momento di chiusura che i fan di Sex and the City stavano aspettando nella seconda stagione di And Just Like That. I fan più attenti hanno visto Carrie tenere in mano quella che sembrava essere la stessa Baguette con paillettes che le era stata rubata in passato (un segno che l’ha ritrovata o ne ha acquistata una nuova). E nella seconda stagione, indossa una micro Baguette, indossata come una collana.

Questi pezzi rappresentano un ricordo delle evoluzioni della moda e della personalità di Carrie. I look degli anni ’90 e dei primi anni 2000 potrebbero essere di tendenza al momento, ma vengono anche reinventati in modo che sembrino freschi per il 2023, e Benevenia dice che la borsa Baguette non fa eccezione.

“Nel 2023, le combinazioni di stile per le Baguette sono illimitate, dal brillante contrasto di stili tra cargo e stiletto, abiti fantasiosi e sneakers, ballerine e shorts di jeans strappati, o blazer da uomo e cappelli da camionista”, dice Benevenia a HotSamples, aggiungendo che anche marchi come Tod’s, Prada, Tom Ford e ovviamente Fendi stanno puntando anche agli uomini con interpretazioni uniche dello stile, che negli anni ha acquisito un “appeal senza genere”.

Anche i marchi più improbabili si stanno unendo alla moda delle Baguette, con Panera che è il più sorprendente di tutti. La panetteria-cafetteria ha aggiunto la borsa BAGuette al suo menu di merchandising prima della Fashion Week di febbraio scorso, progettata per contenere un vero panino. La versione Panera da 12 pollici, adornata con una fibbia “P” in metallo personalizzata e dettagli dorati, è stata venduta due volte.

Gli amanti della moda stanno apprezzando il ritorno di questa tendenza nel 2023 e, secondo l’ambasciatrice di Afterpay e esperta di moda e bellezza, Zanna Roberts Rassi, i dati mostrano che questo accessorio non andrà via presto. “Lo vediamo ovunque: sul tappeto rosso degli Oscar, negli aeroporti, nei nightclub, in ufficio”, dice Roberts Rassi, che sottolinea che i dati di Afterpay mostrano che i Millennials sono i principali sostenitori, seguiti da Gen Z.

L’esperta dice che parte dell’attrattiva è che è la versione borsa del “going out top” – un preferito dei Millennials. “Ci sono state migliaia di iterazioni: con strass, jacquard, coccodrillo, PVC, intrecciata, con dettagli utilitari, ecc.”, dice Roberts Rassi.

Ma alla fine, lo stilista riconosce il merito a chi lo ha creato: “Il ritorno della famosa borsa FF viola di Carrie, 15 anni dopo, è una testimonianza della sua presenza senza tempo e della sua longevità nell’armadio di chiunque.”