Il principe William è andato a correre a Central Park e letteralmente nessuno se ne è accorto

Il principe William è andato a correre a Central Park inosservato

In caso ti trovassi a Central Park martedì mattina: se hai visto un uomo dall’aspetto super elegante che correva (e presumibilmente seguito da una serie di guardie del corpo molto intense), no, non stai avendo allucinazioni. Era il Principe William.

Wills è stato a New York in visita ufficiale e ha fatto una corsa segreta a Central Park alle 7:00 del mattino. Ma poi ha raccontato a tutti di questa corsa segreta mentre parlava all’Earthshot Prize Innovation Summit al Plaza Hotel, dicendo: “Ho deciso di unirmi alla folla di newyorchesi che fanno la loro routine mattutina… È stato meraviglioso svegliarsi a New York in una mattina soleggiata anziché sotto la pioggia di ieri. È stato bello prendere un po’ di aria fresca stamattina”.

Io intendo, la mia routine mattutina da newyorchese prevede di dormire attraverso diversi allarmi, bere caffè e dibattermi sul fatto che sia o meno socialmente accettabile indossare pigiami in società, ma vabbè.

Comunque! William non era accompagnato da Kate Middleton in questo viaggio e, secondo quanto riportato da People, la ragione è semplicemente che Kate è rimasta in Inghilterra per stare con i tre figli della coppia, il Principe George, la Principessa Charlotte e il Principe Louis.

A proposito, una piccola nota sull’Earthshot Prize prima di andare avanti. Il Principe William lo ha avviato nel 2020 come una “sfida ambientale globale catalizzatrice per scatenare ottimismo e azione urgente scoprendo, accelerando, premiando, mettendo in luce e ampliando soluzioni per riparare e rigenerare il pianeta”.

Sembra fantastico / ma prima di andare, ecco una vecchia foto di William che corre e si rincorre sulla spiaggia se hai bisogno di un’immagine visiva.

Pool/Tim Graham Picture Library//Getty Images

Mehera Bonner è una scrittrice di notizie sulle celebrità e l’intrattenimento che ama Bravo e Antiques Roadshow con uguale entusiasmo. In passato è stata editor dell’intrattenimento a Marie Claire e ha coperto la cultura pop per oltre un decennio.