Il finale della seconda stagione di The Lincoln Lawyer spiegato Cosa è successo?

Spiegato il finale della seconda stagione di The Lincoln Lawyer Cosa è successo?

Il Lincoln Lawyer è conosciuto per due cose: fare affari da un Lincoln Navigator e lavorare come avvocato. Spesso ha successo in entrambi! Ma non fa né l’uno né l’altro con molto senso. Durante la seconda stagione del legal drama di Netflix, Mickey Haller (questo è il suo vero nome) affronta tutto il caso senza sapere veramente se il suo cliente è innocente o no. Ah, e sta anche dormendo con lei. Forse se Haller trascorresse meno tempo godendosi la libertà nel suo ufficio in macchina, non giocherebbe così alla leggera. Alla fine, questa donna ha commesso un crimine completamente diverso. (Ci torneremo più tardi.)

Ora che la seconda metà della seconda stagione è stata pubblicata su Netflix, finalmente otteniamo le risposte alle domande più importanti dello show. Lisa Trammell ha ucciso Mitchell Bondurant? Qual è stato il pasto preferito di Mickey in questa stagione? Inoltre, passerà al Lincoln Navigator del 2024? Beh, le prove si sono accumulate ed è tempo del verdetto. Speriamo che ci conduca anche al rinnovo per la terza stagione.

Cortesia di Netflix//Netflix

Mickey vince il caso?

Certo! Non sto seguendo un avvocato mediocre per due stagioni. Anche se Haller non è sicuro se il suo cliente sia innocente, usa questa mancanza di conoscenza nella sua difesa. Si chiede perché l’accusa non abbia cercato più testimoni, specialmente perché quel tizio Alex Grant sembrava incredibilmente losco. Chiede anche perché c’erano così tante prove di sangue puntate direttamente su Lisa. Potrebbero essere state piazzate? Come fa una persona a spargere così tanto sangue? Il dubbio ragionevole è uno sconvolgimento mentale. Cos’è un crimine? È un’idea un crimine se solo la penso? E ora che ci penso, non sarebbe fantastico se concludessimo tutto questo e andassimo a pranzo? Sì! Quindi, la giuria dichiara Lisa Trammell non colpevole, poi lo licenzia così possono ricominciare a dormire insieme. Un vantaggio per entrambi!

Ma aspetta, Haller sta ancora dormendo con un assassino?

Ops! Il vecchio Mickey ha dimenticato che il verdetto di una giuria non è scienza pura. Il fatto che non sia stata trovata colpevole di omicidio non significa che non l’abbia fatto. Significa solo che la giuria non era sicura! “Solo perché non sei colpevole di qualcosa non significa che tu sia innocente di tutto,” le dice Mickey. Fortunatamente, scopriamo che Walter Kim, l’ispettore sanitario, era il vero assassino. Riceveva tangenti da Grant, il gangster armeno, che potrebbe o potrebbe non essere coinvolto anche qui. Ma Kim è morto anche lui. Pazienza! Tuttavia, Lisa è colpevole di un omicidio completamente diverso. Dopo aver dormito insieme e distratto dalle costine di maiale coreane di Lisa, Mickey ha un’epifania post-coitale e inizia a investigare sull’ex marito di Lisa, Jeff. L’ha ucciso e l’ha sepolto nel suo orto di erbe, lo stesso che usa per raccogliere ingredienti per il suo ristorante. Schifoso! In prigione con lei!

Cosa succede dopo?

Se il mio sogno di vedere Mickey guidare in giro con suo fratellastro Bosch è fuori discussione, sembra che l’avvocato Lincoln non abbia fatto arrabbiare la mafia armena. Grant era coinvolto in due omicidi in questa stagione, e Mickey sembra essere il terzo se non riesce ad evitarlo. Inoltre, ha già un nuovo caso in programma. Un uomo di nome Julian La Cosse è in prigione per l’omicidio della sua amica Giselle Dallinger, che si scopre essere la escort Gloria Dayton della prima stagione. Immagino che le Hawaii non siano andate come previsto! Se torniamo per la terza stagione, sembra che sia arrivato il momento di dare giustizia a un vecchio amico.