La collaborazione di bastoni di Christina Applegate ha parole scelte per la sclerosi multipla

La collaborazione di bastoni di Christina Applegate per la sclerosi multipla

A febbraio, Christina Applegate è arrivata ai Screen Actors Guild Awards 2023 con un bastone che aveva un messaggio per la sclerosi multipla, la malattia del midollo spinale e del cervello con cui è stata diagnosticata nel 2021: “FU MS”. Quel sentimento ha ispirato l’ultima iniziativa dell’attrice, una collezione di bastoni con l’azienda britannica Neo Walk che portano tutti un messaggio simile.

Secondo People, Neo Walk ha collaborato con Applegate per progettare il suo bastone per i SAG e insieme hanno creato una nuova linea di bastoni da passeggio con una targhetta rimovibile che recita “FU MS”. I bastoni, disponibili ora, costano circa $150 e Neo Walk ha destinato il 5% dei profitti alla Multiple Sclerosis Association of America e alla MS Society del Regno Unito. I bastoni includono anche una targhetta metallica (il ciondolo FU MS è rimovibile, anche) che può essere personalizzata con qualsiasi messaggio gli acquirenti possano immaginare.

Il bastone in acrilico trasparente su cui Applegate ha lavorato presenta una spirale di DNA nera, che “simboleggia le differenze invisibili che le persone hanno con le malattie croniche”.

Applegate è entrata in contatto con Neo Walk grazie alla sua amica Selma Blair, che ha anche la sclerosi multipla. “Ho visto i bastoni di Selma e me ne sono innamorata”, ha detto Applegate. “Se devo avere un aiuto alla mobilità, tanto vale che sia bello. Io e Lyndsay siamo diventate amiche e abbiamo deciso di crearne uno insieme che benefici la comunità”.

La collaborazione con i bastoni è uno dei progetti che Applegate ha intrapreso dopo aver dichiarato al Los Angeles Times che la sua partecipazione ai SAG Awards era “probabilmente” l’ultima volta come attrice, e che probabilmente dovrà allontanarsi dalla recitazione in generale. Ha condiviso: “Non riuscirei ad immaginare di alzarmi alle 5 del mattino e passare 12-14 ore sul set; al momento non ne sono capace”.