Questi Due Ragazzi Gestiscono il Miglior Account dei Fan di Taylor Swift su Internet

Gestiscono il Miglior Account dei Fan di Taylor Swift su Internet' - 'They run the best Taylor Swift fan account on the internet

Due ragazzi del Texas gestiscono il miglior account dei fan di Taylor Swift su Internet. Non mi credete? Chiedetelo ai milioni di spettatori che hanno seguito la serie TikTok di Darriel Music, “Road to Becoming a Swiftie”, dal mese di luglio. La contagiosa serie di video, presentata da Stephen White e Ashston Guatney, segue la loro ricerca per comprendere la musica di Taylor Swift – e, speriamo alla fine, diventare Swifites certificati.

La premessa è semplice. Gli amici d’infanzia White e Gautney selezionano una canzone popolare del catalogo di Swift e registrano le loro reazioni in diretta davanti alla telecamera. Il risultato? Oro puro. Molti hanno cercato di catturare la magia di Swift – è un po’ un’anomalia pop, se non lo hai sentito, con ben 212 canzoni nella classifica di Billboard e un esercito di premi a completare – ma pochi hanno scelto di descrivere le sue canzoni come… “fuoco”.

È lo stile nonchalant – ma spiritoso e osservante – di White e Gautney che li fa brillare in mezzo a una folla di critici imbottiti. In uno dei loro video più popolari, il duo recensisce l’inno post-rottura di Swift, “Right Where You Left Me”. Dopo due strofe, White mette in pausa la canzone in uno stato di shock ed esclama: “Può calmarsi?!” Gautney risponde prontamente: “È uscita a testa alta!”. Chi ha sentito la canzone sa di essere in un’avventura selvaggia, ma gran parte del divertimento, in realtà, è guardare White e Gautney vivere il dramma per la prima volta.

La loro recensione di “Right Where You Left Me” è solo uno dei 40 (e in continuo aumento) video che White e Gautney hanno creato. Per fortuna, non hanno intenzione di rallentare. I loro più di 300.000 fan non lo permetterebbero comunque. Se controlli le sezioni dei commenti, troverai richieste da parte dei fan che implorano per altre recensioni. “Dicono, ‘Giorno duemila in cui ti chiedo di fare una recensione di ‘Tolerate It'”, mi dice White ridendo durante una videochiamata su Zoom.

In definitiva, White e Gautney sperano di completare tutta la musica di Swift, ma vogliono divertirsi lungo il percorso. “Alla fine della giornata”, aggiunge Gautney, “si tratta solo di me e il mio migliore amico che si divertono insieme.”


HotSamples: Quindi, come è iniziata la serie?

STEPHEN WHITE: Ho dovuto prendere in prestito delle scarpe da Ashton. Quindi è venuto da me e gli ho detto, “Ehi, vuoi reagire a questo video di Taylor Swift e Ice Spice?” Abbiamo registrato tutto in cinque minuti e l’abbiamo pubblicato – ed è stato molto apprezzato e amato. Ha raggiunto sei milioni di visualizzazioni.

ASHTON GAUTNEY: È successo per caso. Beh, non per caso, ma è stato casuale come è iniziata la serie. Abbiamo abbracciato [la musica di Taylor Swift] a causa del nostro amore per la musica in generale.

Conoscevate degli Swifties prima di iniziare a recensire la sua musica?

GAUTNEY: La cosa divertente è che sì, ne conoscevo. Ma non è stato fino a quando abbiamo cominciato a occuparci della sua musica che si sono rivelati. Non penso che sia mai stato un argomento di conversazione, e la sua musica non era davvero presente nell’ambiente familiare o nella mia vita di tutti i giorni – a parte le canzoni davvero famose. È stato solo dopo che siamo diventati virali che la gente ha cominciato a dire, “Amo Taylor Swift”.

Molti Swifties segreti sono emersi quando ha pubblicato Folklore.

GAUTNEY: Assolutamente.

Più ascolto la sua musica, meno mi sorprende che le persone l’adorino.

In precedenza, hai ricordato di aver ricevuto messaggi su come i tuoi video abbiano spinto gli uomini ad apprezzare la musica di Taylor Swift. Come ti senti al riguardo?

WHITE: Abbiamo ricevuto un messaggio che ho mostrato ad Ashton l’altro giorno, da una madre che ha detto che suo figlio ama la musica di Taylor Swift. Suo padre non gli permette di parlarne perché non lo ritiene virile amare Taylor Swift, quindi sua madre gli ha mostrato i nostri video. Ha detto che pensa che siamo super cool, e gli fa capire che può amare ciò che vuole.

È la cosa più profonda che abbiamo ottenuto [da questa serie] – la nostra capacità di mostrare alle persone che essere un uomo non è definito da ciò che ascolti. La musica non è qualcosa a cui devi necessariamente risuonare direttamente. Puoi anche ascoltarla come se fosse un film. Puoi entrare nel mondo di qualcun altro e leggerlo come fosse un libro. Non devi essere quella persona per ascoltarla.

GAUTNEY: Assolutamente. Ho ricevuto un paio di commenti da donne che dicevano: “Ho cercato di far piacere la musica di Taylor Swift a mio marito e gli ho mostrato i tuoi video, che lo hanno convinto”.

Non sempre tengo conto dell’impatto che ha, ma come ha detto Steven, ciò che ascolti o ciò che ti piace dovrebbe sempre essere libero da abbracciare. Io e Steven amiamo la musica e ascoltiamo qualsiasi tipo di musica, indipendentemente da chi provenga o da come appare. È importante essere se stessi, godersi ciò che si ama e non avere paura. Sono felice di poter aiutare le persone a coinvolgere i membri della loro famiglia nelle cose che amano e mostrare che va bene così.

È davvero una cosa incantevole che ne venga fuori. Hai un’era preferita di Taylor Swift?

WHITE: Abbiamo discusso di questo ieri sera. Folklore. Ci sono troppe belle canzoni lì. Sa scrivere qualcosa basandosi sul suo dolore, ma anche scrivere qualcosa basandosi sulla finzione e dimostrare di essere davvero un bravo scrittore? Finora abbiamo fatto solo “Cardigan”, che non è ancora uscita, “August”, la trilogia, e “My Tears Ricochet”. So che probabilmente parte di ciò è basato sulla sua vita, ma non è autobiografico.

GAUTNEY: Folklore sta diventando sicuramente uno dei miei preferiti. Ieri sera ne abbiamo registrato una e sono tornato a casa e l’ho suonata per l’ora successiva o due. Ma mi è anche piaciuta molto la produzione di Reputation.

Puoi anche ascoltarla come fosse un film. Non devi essere quella persona per ascoltarla.

C’è ancora molto altro da ascoltare.

WHITE: Ecco perché si chiama “Strada per diventare un Swiftie”. Non so cosa ti renda un Swiftie. Non so se spetta a noi decidere. Volevamo lasciare che [il pubblico] ci dicesse quando abbiamo fatto abbastanza.

Come scegliete quali canzoni recensire?

GAUTNEY: Ci sono un paio di fattori. Uno è sicuramente l’anticipazione, ciò che le persone chiedono e vogliono che vediamo. Nel corso del tempo, vediamo gli stessi nomi di canzoni.

Ascoltate mai la sua musica senza l’altro, o è contro le regole?

WHITE: Dipende. Stiamo arrivando a un punto in cui è utile se uno di noi conosce già un po’ la canzone, così siamo informati su ciò di cui stiamo parlando. Ma per la maggior parte, è come… non farlo. Specialmente se è appena uscita.

GAUTNEY: Sì, ma ci sono canzoni che avevo già sentito che ho ascoltato senza di lui. Mi dispiace, amico.

Nel corso della sua carriera, Swift ha avuto molte voci e teorie del complotto diffuse su di lei. Credi in qualcuna di esse?

WHITE: Come quella delle streghe?

C’è una teoria delle streghe?

WHITE: C’è una canzone in cui menziona le persone che la chiamano strega quando non lo è. La gente pensa che canti certe cose affinché accadano. Io non ci credo però. Penso che si riferisse ai processi alle streghe di Salem e che sia passato sopra la testa delle persone, quindi hanno continuato a crederci.

Qual è la tua canzone preferita di Taylor Swift?

WHITE: “You’re Losing Me”. Puoi vedere l’altro lato di una rottura e capire cosa stava pensando quella persona in quei momenti.

GAUTNEY: Sento che sta cambiando giorno per giorno per me. Non voglio dire “All Too Well” e sembrare banale.

Se quella è la tua verità, è la tua verità.

WHITE: Mi piace la versione di cinque minuti di “All Too Well”, ma non è la mia preferita.

GAUTNEY: “Clean” è la mia preferita.

WHITE: “Clean” è fantastica.

Se ti trovassi di fronte a uno scettico di Swift, che canzone gli consiglieresti di ascoltare?

WHITE: E sappiamo che la ascolteranno davvero? Questa è metà della battaglia.

GAUTNEY: Sento come se fosse quasi impossibile ascoltare “All Too Well” e non provare qualcosa.

WHITE: “Clean” è comunque una buona canzone. Se devi sceglierne una e è [per] uno scettico, probabilmente dovresti dargli qualcosa di inaspettato e molto lirico. Potresti mostrargli anche “Cardigan”, perché non ti aspetti che suoni così ed è ben scritta.

Se incontrassi Swift, cosa le chiederesti?

WHITE: Le chiederei del modo in cui sceglie le parole che usa. Scrive canzoni in modo specifico. Non dice cose come “Tu sei tutto per me”. Dice “Tu sei il mio cielo o il mio tempio” e trova un modo per metterlo in parallelo [con qualcos’altro]. Voglio essere in grado di fare anche io questo.

Bria McNeal è una giornalista con base a Manhattan che aspetta pazientemente il revival di B5. Quando non scrive di tutto ciò che riguarda l’intrattenimento, si può trovarla a guardare la TV o a cercare di fare da sé qualcosa (probabilmente, contemporaneamente). Il suo lavoro è apparso su NYLON, Refinery29, HotSamples e nella sua newsletter personale, StirCrazy.