Kevin McCarthy non è riuscito a mantenere unita la sua caucus sulla legge di autorizzazione della difesa

Kevin McCarthy non ha unito la sua caucus sulla legge di autorizzazione della difesa.

Chip Somodevilla//Getty Images

Nell’ultimo decennio circa, ho visto molte cose nella nostra politica che non avrei mai pensato di vedere, il Carnevale delle Anime è stato aperto per affari, e ogni sorta di mostruosità si è divertita attraverso il paesaggio. Ma una cosa che non avrei mai pensato di vedere era una maggioranza repubblicana nel legislatore nazionale fallire nel passare un voto chiave sul finanziamento della difesa nazionale. Voglio dire, gloria a Cap Weinberger, da quando il Presidente Reagan ha usato il bilancio della difesa per far esplodere il deficit per la prima volta durante i suoi due mandati, i repubblicani hanno trovato le loro ginocchia che si scuotono affidabilmente nella direzione di qualsiasi nuovo sistema d’armi luccicante. Tuttavia, martedì pomeriggio, il Presidente della Camera Kevin McCarthy non è riuscito a mantenere unita la sua fazione sul regolamento che permetteva al disegno di legge di autorizzazione della difesa di procedere. Cinque repubblicani si sono uniti a tutti i membri democratici votanti alla Camera per sconfiggere il regolamento. È stato un altro colpo di gomito volante sulla testa del Presidente della Camera. (Avrei fatto riferimento a ciò come un altro calcio tra le palle, ma ora sono conservati nell’armadietto di Marjorie Taylor Greene al CrossFit.) Questa sconfitta è arrivata dopo che McCarthy ha rinviato un voto su un disegno di legge di finanziamento generale provvisorio che avrebbe potuto evitare uno shutdown del governo martedì pomeriggio. Da Politico:

I democratici si oppongono al disegno di legge di finanziamento del Pentagono, che i repubblicani hanno caricato di provvedimenti conservatori che mirano a limitare l’accesso all’aborto, al trattamento medico per le truppe transgender e agli sforzi per la diversità. McCarthy può perdere solo qualche voto su quel disegno di legge o su qualsiasi altro… Il presidente del Comitato delle regole della Camera, Tom Cole (R-Okla.), ha deplorato il fatto che il disegno di legge del Pentagono sia stato bloccato da una fazione di legislatori di destra che avevano richiesto che il disegno di legge fosse redatto con una varietà di provvedimenti sociali conservatori. “Non è una buona legislazione. Ed è un ricatto”, ha detto Cole. “Quindi, hey, se non ci sono… motivi per cui non sei d’accordo con nulla in questo disegno di legge, dimmi perché voti no. “Non c’è giustificazione”, ha detto.

Sembra che il rappresentante Tom abbia esplorato le giungle della Papua Nuova Guinea negli ultimi dieci anni. L’élite al potere del suo partito non è interessata a legislare. Questo è troppo vicino a “governare”, che è a sua volta troppo vicino a “lavoro effettivo”. E non hanno cercato “giustificazione” per il loro vandalismo dal giorno in cui Barack Obama è stato nominato. Le prossime due settimane saranno uno spettacolo incredibile.

Charles P Pierce è l’autore di quattro libri, di cui l’ultimo è Idiot America, ed è un giornalista attivo dal 1976. Vive vicino a Boston e ha tre figli.