Hanno i Cleveland Browns una difesa da Super Bowl?

La difesa dei Cleveland Browns è da Super Bowl?

Nick Cammett//Getty Images

Nel mezzo secolo circa in cui sono stato tifoso dei Browns, direi che hanno avuto un’unità di livello Super Bowl – cioè un attacco di livello Super Bowl o una difesa di livello Super Bowl – forse tre o quattro volte. Forse. Sto giudicando generosamente qui, perché i Browns non hanno avuto molte grandi unità.

Elenco le migliori unità dei Browns degli ultimi cinquant’anni:

  1. L’attacco di Brian Sipe del 1980. Essendo onesto, l’attacco dei Kardiac Kids con Sipe, Ozzie Newsome, Reggie Rucker, Mike Pruitt, Dave Logan e così via probabilmente NON era di livello Super Bowl, ma avevano un’incredibile abilità per grandi giocate e magie dell’ultimo minuto. Fino a quando Red Right 88 ci ha spezzato il cuore.
  2. L’equilibrio dei Browns del 1986-87. Quei due team dei Browns non avevano né un attacco spettacolare né una difesa dominante… ma erano, tipo, tra i primi cinque su entrambi i lati del campo. E in quei giorni, l’AFC era proprio brutale, quindi quell’equilibrio poteva essere – e avrebbe dovuto essere – sufficiente per portare Cleveland al Super Bowl. Purtroppo, non è successo a causa del Drive e del Fumble.
  3. La difesa dei Browns del 1994. Con l’allenatore capo Bill Belichick e il coordinatore difensivo Nick Saban che lavoravano insieme, quella difesa ha concesso meno punti nel football professionistico. Era una difesa abbastanza buona per portare Cleveland al Super Bowl. Purtroppo, l’attacco guidato da Vinny Testaverde non era abbastanza buono e i Browns sono stati schiacciati nel turno di playoff della divisione contro Pittsburgh.

Credo che sia tutto ciò che posso dire. Dall’inizio dei Browns a Cleveland nel 2000, hanno finito tra i primi 10 nell’attacco per punti solo una volta (nel 2008, quando sono arrivati all’8º posto) e in difesa solo tre volte (nel 2002 sono arrivati al 10º posto, nel 2011 al 5º e nel 2015 al 9º). Nessuna di queste era un’unità dominante, per dir poco.

Nick Cammett//Getty Images

Quindi, avendo osservato più da vicino, posso dire di più su un tema che ho sollevato la scorsa settimana:

Credo che questa difesa dei Cleveland Browns sia la migliore unità che questa squadra abbia avuto nella mia vita da tifoso.

Lo so, sono solo tre partite, e la prima è stata giocata in cattive condizioni meteorologiche, e le ultime due sono state contro attacchi non molto competitivi,

Tuttavia, in queste tre partite, questa difesa è stata così incredibilmente dominante che è difficile non sognare. Nella settimana 1, hanno fatto sembrare Joe Burrow un bambino che ha perso i suoi genitori al centro commerciale. Nella settimana 2, gli Steelers non hanno eseguito un solo gioco nella zona rossa. E domenica, hanno letteralmente sommerso i Titans, hanno messo Derrick Henry nella sabbie mobili, hanno fatto cercare fantasmi a Ryan Tannehill.


Joe Posnanski è stato definito “la più grande stella della scrittura sportiva contemporanea”. Per altre storie di Joe, iscriviti alla sua newsletter Joe Blogs Substack su joeposnanski.com, dove scrive di sport, cultura pop, vita e ogni sorta di sciocchezza.


Ecco quanto è stata buona quella difesa domenica: alla fine del primo tempo, i Titans hanno iniziato la loro unica lunga azione del gioco – un’azione segnata da due grandi lanci di Tannehill, uno al meraviglioso DeAndre Hopkins al terzo down e l’altro a Chris Moore al quarto down. Il secondo ha portato il pallone all’11 yard dei Browns con 22 secondi rimanenti. Tennessee aveva ancora un timeout.

Al primo down, Tannehill ha cercato di infilare un lancio a Hopkins e Anthony Walker ha quasi intercettato.

Al secondo down, Tannehill ha tentato un lancio rapido a Tyjae Spears, e non aveva alcuna possibilità – Juan Thornhill ha fatto il tackle senza guadagno. Erano rimasti 13 secondi e i Titans hanno immediatamente usato il loro ultimo timeout.

E ho pensato: Uh oh, quello è stato un grande errore.

Ecco perché ho pensato così: se avevano intenzione di calciare il field goal lì (che sarebbe stato la scelta giusta), avrebbero dovuto far scorrere il tempo fino a due o tre secondi in modo che il tempo si sarebbe concluso dopo il calcio.

Una sensazione di fiducia che qualcosa di buono sta per accadere PER i Browns? Beh, è del tutto nuova.

Invece, chiamando timeout immediatamente, era chiaro che avrebbero cercato un’ultima azione verso la end zone prima di calciare. E normalmente, potrebbe essere un’idea accettabile… ma non contro questa difesa dei Browns. Questo è quello che pensavo durante il timeout. Per essere precisi, stavo pensando: “Proveranno un’ultima giocata, e Myles Garrett atterrerà Tannehill, e usciranno senza punti.”

E i Titans hanno giocato un’ultima azione, e Myles Garrett ha atterrato Tannehill, e sono usciti senza punti.

Quella sensazione – una sensazione di fiducia che qualcosa di buono sta per accadere PER i Browns? – beh, è del tutto nuova per me. Non l’ho mai provata prima. Ho passato tutti gli anni a guardare le partite dei Browns con questo timore interiore che qualcosa di brutto stesse per accadere. Non posso dirti quante volte ho pensato: “Oh no, non vuoi restituire il pallone a Peyton Manning qui,” o “Quella difesa degli Steelers ti farà pagare per questo,” o “Basta, non puoi correre il pallone contro una difesa di Ray Lewis,” o “Maledizione, Bill Belichick probabilmente farà una pressione e farà cadere 10 giocatori in questa azione e sarà un intercetto.”

Ma non ho mai previsto cose buone per i Browns, e ora mi rendo conto che è perché non hanno mai avuto una squadra così buona come questa difesa. I quarterback completano meno del 50% dei loro passaggi contro di loro. I running back stanno facendo una media di 2,8 yard per corsa. Le squadre stanno convertendo meno del 20% dei loro tentativi di terzo down.

E la difesa dei Browns ha questo spirito, instillato in loro dal coordinatore difensivo Jim Schwartz. Festeggiano selvaggiamente dopo ogni buona giocata. Sono sicuro che sia incredibilmente fastidioso per i non tifosi dei Browns – e diventerà ancora più fastidioso man mano che la stagione va avanti – ma sai, è una cosa positiva; sarebbe bello essere finalmente dalla parte giusta di una tale fastidiosità. Ho sempre invidiato i tifosi di squadre fastidiose ma fantastiche, come i Bad Boy Pistons o i Coach K Blue Devils o i Jeter Yankees o i Belichick Patriots, ecc., dove, è come la vecchia frase di Ric Flair: “Se non ti piace, impara ad amarlo”.

Questa squadra dei Browns ha la possibilità di essere così. Schwartz ha preso il controllo di una difesa che aveva ottenuto risultati deludenti, e la squadra ha fatto alcuni acquisiti astuti, e ora li fa giocare come gli ’85 Bears. Festeggiate tutto quello che volete, ragazzi.

Joe Posnanski è stato nominato il miglior giornalista sportivo in America da cinque diverse organizzazioni, tra cui la Sports Media Hall of Fame e gli Associated Press Sports Editors. Ha anche vinto due Sports Emmy Awards. È l’autore del bestseller del New York Times di sei libri, e co-conduce il PosCast con lo sceneggiatore e creatore televisivo Michael Schur.